SILENZIO ELETTORALE

Al fine di non turbare le operazioni dei vari uffici elettorali e l’espressione del voto, si ricorda che la  L. n. 212/1956, all’art. 9 impone il cosiddetto “silenzio elettorale”.

Di conseguenza, nel giorno antecedente ed in quelli della votazione (da sabato 24 a domenica 25 settembre 2022), sono vietati:

  • i comizi e le riunioni di propaganda elettorale diretta e indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico;
  • la nuova affissione di stampati, giornali murali o altri e di manifesti di propaganda;

La chiusura della campagna elettorale dovrà avvenire entro le ore 23.59 di venerdì 23 settembre 2022.

Si ricorda che nei giorni della votazione sono comunque vietati:

  • ogni forma di propaganda entro il raggio di 200 metri dall’ingresso degli Uffici elettorali di sezione (art. 9 – L. n. 212/1956);
  • la diffusione di trasmissioni televisive di propaganda elettorale;
  • la diffusione di sondaggi sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici degli elettori.

Si ricorda, inoltre, che l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha richiamato l’attenzione sul silenzio elettorale, precisando che deve essere applicato indipendentemente dal mezzo utilizzato per la diffusione della propaganda elettorale e quindi anche per quella effettuata tramite le piattaforme on line di ogni tipo.