Inizio periodo di propaganda referendaria VENERDÌ 13 MAGGIO 2022

Con decorrenza 13 Maggio 2022 [30° giorno antecedente la data fissata per la consultazione referendaria] inizia il periodo di propaganda referendaria.

Ai sensi dell’art. 6 della Legge 212/56 e ss.mm.ii., da questo momento SONO VIETATI:

  • la propaganda elettorale luminosa o figurativa a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne indicanti le sedi dei partiti ;
  • la propaganda luminosa mobile e il lancio o il getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico;
  • l’uso di altoparlanti su mezzi mobili fuori dai casi previsti dall’art. 7 comma 2 della Legge 130/1975 ;

da questo momento SONO CONSENTITI:

  • l’affissione dei manifesti di propaganda referendaria e degli altri stampati di propaganda referendaria esclusivamente negli spazi a ciò destinati in ogni Comune; A BREVE IN PUBBLICAZIONE IL PROVVEDIMENTO DI ASSEGNAZIONE DEGLI SPAZI PER LA PROPAGANDA REFERENDARIA
  • l’allestimento di postazioni temporanee o mobili (cd. gazebo): si ricorda che su tali postazioni non è ammessa l’esposizione di materiale di propaganda referendaria visibile all’esterno. Le richieste di utilizzo del suolo pubblico per attività di propaganda vanno trasmesse all’indirizzo di posta elettronica propaganda.referendum@comune.trieste.it utilizzando, il modulo apposito reperibile nella sezione moduli;
  • la propaganda sonora sul territorio del Comune di Trieste. Si rammenta che l’uso di altoparlanti su mezzi mobili, subordinato ad apposita autorizzazione, è ammesso soltanto per l’annuncio dell’ora e del luogo, comprendendo anche il nome dell’oratore e il tema del suo discorso, in cui si terranno i comizi e limitatamente nella fascia oraria dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30 nella giornata antecedente la manifestazione e nella giornata della manifestazione medesima. Le richieste di propaganda fonica vanno trasmesse alla casella di posta elettronica plts.cancelleria@comune.trieste.it utilizzando l’apposito modulo (MODULO_PROPAGANDA_FONICA) reperibile nella sezione <moduli>. L’autorizzazione alla propaganda verrà riconsegnata esclusivamente via mail all’indirizzo comunicato dal richiedente.

A V V I S O

Tutte le notizie ed aggiornamenti riferite alla propaganda referendaria vengono diffuse esclusivamente attraverso la presenta pagina web.

Modalità e termini per la presentazione di apposita domanda per l’assegnazione degli spazi da destinare all’affissione di stampati e manifesti di propaganda referendaria

Si comunica che il termine entro il quale gli aventi diritto* possono presentare domanda per l’assegnazione degli spazi da destinare all’affissione di stampati e manifesti di propaganda referendaria – ai sensi dell’art. 52 comma 4 L. 352/1970 – è il giorno lunedì 9 Maggio 2022.

Le domande prodotte dai partiti o gruppi politici rappresentati in Parlamento dovranno essere sottoscritte dai rispettivi organi nazionali o parlamentari o dai rispettivi organi a livello regionale, provinciale o, se esistenti, a livello comunale.

Le domande provenienti dal gruppo dei promotori del referendum dovranno essere sottoscritte da almeno uno dei promotori stessi. Le istanze di cui trattasi potranno essere sottoscritte anche da persone delegate da uno degli anzidetti soggetti abilitati, purché corredate dal relativo atto di delega.

Nessuna autenticazione è richiesta per la sottoscrizione delle domande o delle deleghe.

Le domande dovranno pervenire al Comune in una delle seguenti modalità:

  • con consegna a mano, entro e non oltre le ore 20:00 del 9 maggio 2022, presso l’Ufficio Accettazione Atti in via Punta del Forno n. 2 – Trieste (orari di apertura al pubblico: dal Lunedì al Venerdì 08:30 – 12:30; Lunedì e Mercoledì 14:00 – 16:30;solo per il giorno 9 maggio 2022 con orario continuato dalle 08:30 alle 20:00);
  • tramite posta ordinaria (purché pervengano entro il 9 maggio 2022) oppure posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: comune.trieste@certgov.fvg.it da inviare entro e non oltre le ore 23:59 del giorno 9 Maggio 2022.

(*) partiti o gruppi politici rappresentati alla Camera, al Senato e al Parlamento europeo, promotori del Referendum (si rinvia allo stralcio della Circ. Min. Int. n. 37/2022, del 22/04/2022, stralcio in allegato).